Le imprese alimentari e la legge, cosa bisogna considerare quando si avvia un’impresa alimentare in Italia?

Le imprese alimentari e la legge, cosa bisogna considerare quando si avvia un’impresa alimentare in Italia?

Mantenere adeguati standard di igiene alimentare è una necessità assoluta per qualsiasi azienda alimentare, che è la ragione per cui ci sono numerosi corsi di igiene alimentare che dipendono dall’attuale legislazione del Regno Unito.Enactment che comprende la creazione di cibo e prendersi cura di nel Regno Unito è in continuo cambiamento e avanzare, il che significa stare al passo con le più recenti è estremamente significativo.

La maggior parte alla fine, nel 2006, il legislatore ha presentato il ‘Food Hygiene Regulations Act’ (HACCP), che ha semplicemente ampliato la promulgazione è andato nel 1995. L’emanazione precedente richiedeva che tutti gli operatori del settore alimentare fossero amministrati, istruiti e preparati in materia di pulizia degli alimenti a un livello adeguato alla loro attività, mentre la dimostrazione del 2006 ha espresso questo proprio come due nuove incorporazioni extra e significative:

1) Un Sistema di Gestione della Sicurezza Alimentare deve essere attualizzato e deve registrare la continuazione dell’esposizione in conformità con le legittime linee guida.

2) Le aziende devono distinguere le fasi di base per l’igienizzazione e garantire che sistemi sufficienti siano riconosciuti, eseguiti, tenuti aggiornati e investigati utilizzando gli standard HACCP.

Discipline per i reati igienico-sanitari

Gli imprenditori del settore alimentare che non seguono le norme sulla pulizia degli alimenti possono incorrere in enormi multe o addirittura in pene detentive. Le multe possono arrivare fino a 5.000 sterline e le pene detentive a sei mesi. In casi sempre più genuini, per reati igienico-sanitari progressivamente straordinari, le multe possono arrivare fino a 20.000 sterline e i colpevoli possono sembrare lunghi quanto 2 anni di carcere.

Ogni esperto di quartiere nel Regno Unito ha la capacità di controllare l’offerta di cibo inadatto, dannoso o insoddisfacente. I Natural Health Officers, (EHOs), hanno la capacità di entrare in qualsiasi fondazione per fare un esame o per sostenere i test in qualsiasi momento ragionevole. Un EHO può anche forzare una richiesta di miglioramento, chiudere la vostra attività, multarvi o denunciarvi. È illecito impedirgli di accedere ai vostri locali per il cibo. L’incapacità di collaborare con un EHO è un reato penale. Ricordate che l’EHO è davvero lì per sostenervi. Il loro dovere è quello di garantire che il cibo che producete/offerte/serviate alla popolazione in generale sia al riparo. Nella remota possibilità che un responsabile della salute ambientale accetti l’avvicinarsi di un pericolo per il benessere degli individui, darà un avviso di restrizione della pulizia in caso di crisi e chiuderà rapidamente l’attività.

Il compito del vostro EHO è quello di:

  1. Fare valutazioni di routine
  2. Ricerca di episodi di contaminazione alimentare
  3. Ricerca di brontolii alimentari
  4. Garanzia di sicurezza e benessere
  5. Condizioni dello schermo e attività sterili
  6. Consistenza della garanzia con la messa in vigore
  7. Esortazione all’offerta
  8. Rimuovere il cibo speculare e farlo denunciare nella remota possibilità che sia pericoloso

Perseguire le organizzazioni che violano le leggi sanitarie.

A volte sentirete le parole “Due Diligence”. Questo implica, nella legge, che avete evitato il rischio potenziale, (sembrava un’ingenuità dovuta) per garantire l’igiene. Quindi avete fatto tutto il possibile per garantire che il cibo che servite sia protetto. Anche i conti in sospeso sono un metodo dignitoso per dimostrare la “dovuta instancabilità”. Nel caso in cui possiate dimostrare di aver preparato gli alimenti alla giusta temperatura, di averli messi via in modo efficace e di averli serviti alla giusta temperatura entro un determinato limite di tempo, questi possono essere utilizzati come “due constant constant guard”.

  • Nella remota possibilità che, ad esempio, si vedano segni di azione dei parassiti e che successivamente si riferisca al proprio manager, si è dimostrato di avere la dovuta determinazione. Nella remota possibilità che il vostro amministratore, a quel punto, scelga di non occuparsene, qualsiasi multa da parte dell’EHO, (da £5000 a £20.000) sarà imposta al vostro capo, non a voi. Inoltre, nel caso in cui siate malati e lo riferiate al vostro direttore prima di iniziare il lavoro, avrete dimostrato la dovuta perseveranza.
  • Nella remota possibilità che il vostro capo, a quel punto, vi ordini di venire al lavoro, a quel punto, qualsiasi multa dell’EHO sarà imposta al direttore e non a voi. I proprietari e tutti coloro che sono responsabili dei locali per il cibo hanno obblighi legali più importanti dei gestori dei locali per il cibo. Ricordate continuamente che la legge è lì per garantire voi e tanto più significativamente per garantire che il cibo che producete, vendete o servite all’intera popolazione sia protetto.

Sei leggi sulla sicurezza alimentare

  1. Mantenete puliti voi stessi e il vostro ambiente di lavoro e indossate un abbigliamento difensivo ragionevole e pulito
  2. Conservare, preparare e mostrare il cibo a temperature sicure
  3. Fare tutto il possibile per proteggere il cibo dalle contaminazioni
  4. Educare il proprio capo nella remota possibilità che abbia effetti collaterali di una malattia di origine alimentare
  5. Cercate di non fare tutto ciò che potrebbe aprire il cibo al solfeggio
  6. Cercate di non vendere alimenti con un’impronta di data scaduta o alimenti non adatti all’uso umano.

Sei leggi sulla sicurezza alimentare

  1. I locali devono essere arruolati presso l’autorità di autorizzazione del quartiere
  2. I locali devono essere pianificati, preparati e lavorati in modo da prevenire la contaminazione e tutto ciò che può provocare malattie o lesioni.
  3. La vostra azienda deve garantire uffici di lavaggio soddisfacenti e piani di pulizia individuale