Filosofia

Raccontare il pesce, così come qualsiasi altra materia prima, carne o vegetale che sia, per me è un atto di amore verso il ciclo di madre natura e verso i suoi frutti. Forzare il ciclo delle cose porta sempre a proposte che non rispettano il prodotto, lo chef, il cliente. L’utilizzo di cotture che esaltino la materia prima, i suoi profumi, la sua sostanza è il punto di partenza per un viaggio tra gusti e sapori spesso sconosciuti ma reali.

La mia cucina si basa su canoni fondamentali come tempi di cotture, spessori, scelta della fonte di calore migliore a seconda della materia prima: solo in questo modo, oltre a proporre una cucina salutare, è possibile offrire al degustatore il vero sapore, plasmato da freschezza e stagionalità, di ciò che si mangia. I condimenti sono un dettaglio che ci può aiutare a fruire meglio il prodotto.